Gestione della RAM su Android: perché non si dovrebbe cancellare la memoria

Molti utenti Android hanno dispositivi che non dispongono di memoria sufficiente. Alcune persone installano anche app killer o altre applicazioni di gestione RAM per creare spazio. Ma la gestione manuale della RAM per Android ha davvero senso?

Vuoi saltare avanti? Salta a:

Cos'è la RAM?

In uno smartphone, come in qualsiasi computer, ci sono diversi tipi di memoria. Questi hanno velocità diverse, cartellini dei prezzi differenti e operano in modo diverso. La memoria interna, ad esempio, è lenta, economica e salva costantemente i dati, anche se scollegata da un alimentatore. Di conseguenza, è qui che sono archiviate le app e i dati delle app, oltre a foto e video.

La RAM (Random Access Memory) è costosa, ma molto più veloce della memoria interna. Tuttavia, dimenticherà tutto se non collegato ad un alimentatore. Serve come un tipo di piano di lavoro per le tue app: per memorizzare i dati temporanei necessari per utilizzare il telefono.

Gestione della RAM su Android: perché non si dovrebbe cancellare la memoria Smartphone Android: non è necessario cancellare la memoria da soli. / © ANDROIDPIT

Quanta RAM hai bisogno su Android?

Gli smartphone di fascia alta sono oggi sul mercato con 4, 6 o 8 GB. A prova di futuro per i prossimi anni, 6 GB dovrebbero essere più che adeguati. Con 4 GB, la memoria può essere utilizzata rapidamente se si eseguono molte app contemporaneamente o si divertono con giochi pesanti. Per la maggior parte però, 4 GB va bene. Per i dispositivi più premium, la quantità di RAM aumenta ulteriormente fino a 8 GB e questa è una buona cosa.

Le prestazioni decenti non possono essere raggiunte con Android Go e un gigabyte di RAM nella fascia bassa, come il nostro test del Nokia 1 ha mostrato. Pertanto, consigliamo di avere almeno 2 GB di RAM su tutti gli smartphone acquistati, con 4 GB il numero più comodo per la maggior parte degli utenti.

RAM Android piena: motivo di panico?

Dopo un po ', la memoria interna si riempie con le app che usi più spesso. Deve quindi essere parzialmente risolto per poter avviare nuove app. Il tuo sistema Android lo fa automaticamente – non devi fare nulla.

Questa idea che la RAM all'interno di Android ha bisogno di essere cancellata manualmente è un equivoco. La RAM svuotata significherebbe che è necessario riavviare costantemente le app. Ciò costerebbe tempo e potenza e ridurrebbe la durata della batteria.

Avere piena RAM non è una cosa brutta, ed è persino desiderato. Poiché Android ha le sue radici in Linux e Unix, il kernel del sistema Linux ha fissato le regole per la gestione della memoria. E queste regole seguono la filosofia secondo cui la memoria interna libera è una memoria sprecata.

La memoria libera è memoria sprecata

Se accendi lo smartphone e carichi alcune app, tutte queste app verranno salvate nella memoria. Se si utilizza un'app, passare alla schermata iniziale e quindi tornare all'applicazione, verrà caricata quasi istantaneamente. Questo perché l'app rimane in qualche modo all'interno della memoria interna. Grazie a questa memoria, il processore dello smartphone può essere eseguito all'istante.

Ma se si dispone di un'app task killer o di una funzione di risparmio della RAM che chiude costantemente i processi in background, è necessario attendere molto tempo prima che Facebook o Whatsapp vengano caricati di nuovo. Tale gestione della RAM potrebbe trasformare anche il lavoro a scapito di potenti smartphone come il Samsung Galaxy S7, come si vede nel seguente video.

Rimozione della RAM su Android: quando lo si dovrebbe fare?

Considerando che molti produttori di smartphone dispongono di funzioni “ripulite” integrate per le app esistenti, potrebbe esserci del vero in queste voci. Ma in realtà, la chiusura di un'app per risparmiare spazio sulla RAM è utile solo in alcuni casi selezionati.

In genere non è consigliabile interrompere un'app o cancellare l'intera memoria. Tuttavia, esiste una situazione che richiede un'azione diretta: quando un'app si è arrestata in modo anomalo o non funziona come dovrebbe. Ad esempio, questo potrebbe essere un browser che funziona molto a scatti o presenta errori di visualizzazione. O potrebbe essere problemi di caricamento permanente con Facebook o Twitter. Questi sintomi possono essere molto diversi. Anche il surriscaldamento dello smartphone senza una causa evidente potrebbe essere dovuto a un'app bloccata.

Solo in questi casi ha senso chiudere l'app interessata – per eseguire una chiusura forzata. A volte è sufficiente scorrere l'app nella visualizzazione multitasking. Ma spesso questo serve solo come un placebo, per cui rimuoviamo l'app dalla panoramica dell'app ma non la terminiamo.

Gestione della RAM su Android: perché non si dovrebbe cancellare la memoria Multitasking: lasciare tutto è a volte solo un placebo. / © Schermate: ANDROIDPIT

Come visualizzare l'utilizzo della RAM e chiudere le app su Android

Se rimuovere un'app non aiuta, potrebbe essere necessario adottare un approccio più rigoroso e chiudere manualmente l'app. Questo può essere fatto nelle impostazioni. Qui puoi anche vedere quali app stanno utilizzando troppa RAM e quali rimuovere nella prossima eliminazione dell'app.

Quindi, per visualizzare la quantità di RAM utilizzata, è necessario accedere alle impostazioni dello smartphone. Cerca il menu delle app e vai alle app attive. Poiché Android Marshmallow, questa vista ha la propria voce in 'Memoria' nelle impostazioni principali.

Qui vedrai le statistiche sull'utilizzo della memoria nelle ore passate. A seconda dello smartphone, la vista dettagliata potrebbe essere nascosta dietro un ulteriore menu.

Per chiudere veramente un'app, devi accedere alle informazioni sull'app. Questo di solito è fatto selezionando l'app nella panoramica. Qui troverai il pulsante per chiudere l'app. Spesso è fuori dal tuo controllo se l'app viene riavviata all'istante.

Gestione della RAM su Android: perché non si dovrebbe cancellare la memoria Utilizzo della RAM su uno schermo Moto Z. / ©: ANDROIDPIT

Toccando le singole app si identificheranno quelle che consumano la maggior parte della memoria di sistema. Il riavvio dello smartphone può aiutare se il problema persiste.

Svuota la RAM Android: disinstalla le app guizzanti della memoria

L'elenco sopra mostra la quantità di memoria necessaria per un'app. Questa cifra può anche indicare che un'app richiede troppe risorse. Esistono anche alternative per lo stesso scopo. Tra le altre cose, puoi disinstallare app che non hai utilizzato da molto tempo o che sembrano sospette.

Accedi al menu delle impostazioni nell'app o nel gestore delle app e trova l'app interessata. Basta disinstallare l'app se è possibile farlo. Se ciò non funziona, è necessario rimuovere i “diritti avanzati” dell'app. Normalmente concedi questi diritti durante l'installazione dell'app.

Vai su Impostazioni (generale)> Sicurezza> Amministratori dispositivo e rimuovi la croce accanto all'app. Ora puoi disinstallare l'app.

Puoi trovare ulteriori suggerimenti sulla disinstallazione di app nel nostro articolo completo: Come sbarazzarsi di malware sul tuo telefono

Gestione della RAM su Android: perché non si dovrebbe cancellare la memoria
Il gestore dei dispositivi Android è più un amministratore di dispositivo desiderabile e meno un'app di terze parti. / © ANDROIDPIT

Gestire la tua RAM Android: conclusione

Hai bisogno di svuotare la memoria interna? No!

È necessario intervenire solo se lo smartphone diventa notevolmente più lento. In generale, i dispositivi Android sono progettati per gestire in modo ottimale la RAM. Chiudere le app nella panoramica può migliorare l'esecuzione complessiva del dispositivo, ma ciò non ha nulla a che fare con l'efficienza della RAM.

E questa non è affatto una brutta cosa. La gestione automatica della RAM di Android è il sistema più veloce ed efficiente che si possa desiderare. Quindi lascia la gestione della memoria ad Android, e il suo sistema operativo lascerà il divertimento a te.

Questo articolo è stato ampliato e aggiornato nell'agosto 2018 con raccomandazioni sulla dimensione della RAM.

Revealed: Facebook distribuisce i dati a Microsoft, Amazon e co.


2018-12-19    Sandro

Facebook sta trattando ancora più dati di quanto pensassimo in precedenza. Il social network ha scambiato dati con oltre 150 aziende, almeno in parte senza la conoscenza degli utenti. Facebook ha anche cercato tra i messaggi degli utenti e li ha inoltrati ad altre società. Sembra, tuttavia, che i dati non siano stati venduti e […]

La verità dietro l'immagine virale di 24,9 miliardi di pixel presa dal cinese “Quantum Satellite”


2018-12-19    Sandro

Un’immagine propagandata per essere catturata da un satellite cinese con 24,9 miliardi di pixel di tecnologia quantistica sta girando su diverse piattaforme di social media e siti di notizie. L’immagine virale è una vista a 360 gradi di uccelli che può essere ingrandita al punto in cui è possibile vedere i volti delle persone che […]

Amazon Alexa Guard: Echo riceve il sistema di allarme tramite aggiornamento


2018-12-19    Sandro

A settembre, Amazon ha annunciato una nuova funzione in occasione di una importante presentazione hardware per i suoi prodotti Echo che darà agli altoparlanti intelligenti un sistema di allarme. La funzione si chiama Alexa Guard e verrà lanciata poco prima di Natale. I microfoni sempre attivi possono essere sia spaventosi che utili allo stesso tempo. […]

Ecco come appare


2018-12-19    Sandro

La Boring Company di Elon Musk, che ci ha dato un assaggio del suo tunnel a maggio, ha finalmente inaugurato la sua primo tunnel in assoluto a Los Angeles. Il tunnel (sotto Hawthrone) che è 3,2 km di lunghezza è il risultato di una denuncia di due anni fatta da Musk sul traffico di Los […]

Donald Trump su e-mobility: “Tutto elettrico non funzionerà”


2018-12-19    Sandro

In un'intervista con Fox News, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha criticato il turnaround della General Motors per iniziare a produrre auto elettriche. Ma il nuovo cambiamento di GM non avverrà presto … Le parole di Donald Trump erano chiare: “Hanno cambiato l'intero modello della General Motors, stanno per diventare completamente elettrici, mentre […]