La Rappresentazione della realtà nello schema E/R

  1. #1
    Utente Esperto L'avatar di Piff
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    95
    Lo Schema concettuale

    La prima fase che si incontra nel progetto di un Sistema Informativo Automatizzato corrisponde alla fase di progettazione concettuale.
    Abbiamo già detto che questa fase è preceduta dalla raccolta e dall'analisi delle specifiche sui dati e sulle operazioni.cioè dall'individuazione,attraverso interviste mirate,di quali sono le informazioni che entreranno a fare parte del modello in via di elaborazione e di quali sono le funzioni che saranno gestite nel Sistema Informativo.

    Che cos'è uno schema concettuale?

    Lo schema concettuale è la rappresentazione astratta di dati che descrivono l'organizzazione considerata e delle correlazioni esistenti tra essi.

    Uno schema concettuale è costituito fondamentalmente da tre insiemi di elementi,che devono essere individuati durante la fase di progettazione concettuale:


    • l'insieme delle entità;
    • l'insieme degli attributi;
    • l'insieme delle associazioni tra le entità.


    Per formalizzare il modello astratto ricavato,in altre parole per"disegnare"lo schema concettuale,si utilizza un modello grafico che consente di rappresentare i dati e le loro relazioni,il modello Entity/relationship (Entità/Relazione o E/R).


    I diagrammi E/R

    Il suo formalismo grafico,semplice e lineare ma al tempo stesso rigoroso ed efficace,si basa su una serie di simboli,la cui forma varia a seconda del significato attribuito,collegati tra loro da linee tracciate ed etichettate in modi diversi a seconda del tipo di associazioni da considerare.
    I simboli convenzioni che utilizzeremo per la formalizzazione degli schemi concettuali in diagrammi E/R sono elencati nella tabella seguente:

    Simbolo Significato Descrizione
    La Rappresentazione della realtà nello schema E/R entità L'entità è rappresentata da un semplice rettangolo,al cui interno è posto l'identificatore dell'entità.
    La Rappresentazione della realtà nello schema E/R attributo Gli attributi delle entità e delle associazioni sono rappresentati con linee.A ogni linea è associato l'identificatore di uno specifico attributo.
    La Rappresentazione della realtà nello schema E/R associazione Le associazioni tra entità sono rappresentate da rombi,contenenti l'identificatore dell'associazione,che collegano le due entità(in caso di associazione binaria) attraverso linee continue o tratteggiate,etichettate con il grado dell'associazione.



    Le Entità

    Che cos'è un'entità?

    Sono gli oggetti che hanno un particolare significato all'interno del modello astratto,in quanto rappresentano unità di informazione di interesse per la modellazione della realtà.

    Sono esempi di entità i pazienti di un ospedale,i libri di una biblioteca,gli studenti di una scuola.
    I singoli elementi costitutivi di un'entità prendono il nome diistanza dell'entità.



    Gli Attributi

    Che cosa sono gli attributi?

    Essi sono le caratteristiche comuni caratterizzanti le un'entità (o le associazioni),corrispondono alle proprietà che si ripetono per ogni istanza dell'entità.

    A ogni attributo sono associati:
    • l'identificatore;
    • il tipo di dati,che indica la tipologia di valori che può assumere (stringa,numero,data,ecc.) e la rispettiva dimensione;
    • l'opzionalità,che indica se l'attributo deve obbligatoriamente assumere un valore (attributo richiesto) o se può assumere un valore nullo;
    • il dominio,che indica l'insieme di valori che un attributo può assumere.


    La Classificazione degli attributi

    • attributi semplici

    Un attributo si definisce semplice (o elementare) quando non è ulteriormente scomponibile,cioè rappresenta un'unità informativa di base che caratterizza un'entità(o associazione) e al quale è associato un singolo valore.


    • Attributi composti

    Un attributo si definisce composto quando è ulteriormente scomponibile in più attributi semplici,cioè rappresenta contemporaneamente più unità di base che caratterizzano un'entità (o associazione).


    • Attributi multipli

    Un attributo si definisce multiplo quando a esso possono essere associati anche più valori dello stesso tipo contemporaneamente.


    • Attributi derivati

    Un attributo si definisce derivato quando esso può essere ricavato in modo implicito attraverso l'elaborazione di un altro o altri attributi.

    I vincoli di integrità

    I vincoli di integrità sono le regole che devono essere verificate affinché siano ritenute valide le informazioni memorizzate in una base dati.
    I vincoli di integrità possono essere relativi al singolo attributo dell'entità oppure possono fare riferimento a più attributi contemporaneamente della stessa entità o di più entità diverse.

    Iniziamo analizzando il caso di vincoli di integrità riferiti a un singolo attributo.
    Consideriamo l'attributo NumeroPagine dell'entità Libri;abbiamo che:

    • NumeroPagine è il suo identificatore;
    • può assumere valori di tipo numerico intero;
    • la sua immissione è obbligatoria;
    • il dominio è costituito dall'insieme dei numeri interi positivi,quin

    NumeroPagine>0


    Il vincolo di integrità consiste nell'impossibilita di assegnare all'attributo NumeroPagine un valore negativo o uguale a zero.

    Analizziamo ora vincoli di integrità riferiti a più attributi appartenenti alla stessa entità.

    Consideriamo l'attributo Specializzazione dell'entità Studenti.Se introduciamo il valore "Biennio",deve essere rispettato il vincolo di integrità sull'attributo ClasseFrequentata,che nel nostro caso impone che la cifra corrispondente alla classe sia "1" o "2".

    Per concludere,consideriamo il caso di vincoli di integrità riferiti ad attributi di più entità diverse.

    Supponiamo,ad esempio,di avere due distinte entità Clienti,le cui istanze descrivono le informazioni sui clienti di una banca,con l'attributo Saldo,corrispondente alla cifra al momento disponibile sul conto corrente del cliente,e l'entità Movimenti,le cui istanze descrivono le informazioni riguardanti i prelievi e i depositi dei clienti,con l'attributo ImportoMovimentato corrispondente alla cifra oggetto del movimento bancario.
    introducendo una nuova istanze di tipo Prelievo nell'entità Movimenti,deve essere rispettato il vincolo di integrità sull'attributo ImportoMovimentato,per cui il valore della cifra che si vuole prelevare deve essere inferiore al valore correnti dell'attributo Saldo nell'istanza corrispondente al cliente nell'entità Clienti.

    Le associazioni

    Un'associazione tra una o più entità è una relazione tra le istanze che costituiscono le entità,cioè il legame tra gli elementi degli insiemi considerati.
    Si possono stabilire tre tipi di relazione:

    • uno a uno: si tratta di relazioni tra elementi che hanno una corrispondenza univoca: ad ogni istanza della prima entità ne corrisponde una e una sola istanza della seconda entità e viceversa;
    • uno a molti: sono relazioni che si stabiliscono che a ogni istanza della prima entità corrisponde una e una sola istanza della seconda entità ma a ogni istanza della seconda entità corrisponde una o più istanze della prima;
    • molti a molti: a ogni istanza della prima entità corrispondono una o più istanze della seconda entità e viceversa.
    • ISA: Permette di rappresentare entità che derivano da altre entità e che ne sono una particolarizzazione.Le entità legate da associazioni ISA costituiscono una struttura detta gerarchia ISA e si parlerà di entità padre e entità figlie.Le entità figlie,essendo derivate dall'entità padre,ne ereditano gli attributi e possono poi averne di aggiuntivi,cosi come possono essere associate ad altre entità indipendenti dall'entità padre.



    Ultima modifica di Piff; 04-02-2014 alle 19:34

  2. #2
    Membro L'avatar di Mr.Wonka
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Dal mio pc
    Messaggi
    76
    Posso sapere la connessione con PHP o MySql? Perchè non saprei quale sia >.<

Termini piu ricercati:

cosè il formato lopzionalitá e il dominio di un attributo