La Modellazione dei dati

Non è pensabile,infatti,affrontare lo sviluppo di un Sistema Informatico senza prima porsi il problema della sua ideazione e progettazione,senza cioè ricercare metodi formali per integrare la realtà che si intende rappresentare in un modello dei dati o schema dei dati,secondo ben precisi tempi e regole.

La modellazione dei dati,infatti,riveste un ruolo di fondamentale nello sviluppo e nella gestione dei Sistemi Informativi e ne costituisce le fondamenta su cui poggia tutto il successivo processo elaborativo. Se lo schema dei dati ricavato dalla modellazione non fornisce garanzie di correttezza,completezza e stabilità,tutte le applicazioni sviluppate saranno baste su un'interpretazione errata o distorta,e quindi non funzionale,dell'organizzazione che si intende rappresentare.

Fondamentalmente,le fasi che contraddistinguono il processo di progettazione di un Sistema Informativo Automatizzato sono così individuate:


  • progettazione concettuale;
  • progettazione logica;
  • progettazione fisica;


Ognuna di queste fasi parte dall'elaborazione di input forniti al processo di modellazione o ricavati dalla fase precedente e produce degli output per la fase successiva,sino alla realizzazione di un Sistema Informativo Automatizzato secondo un modello formale,che deve garantire integrità e correttezza nell'organizzazione logica dei dati e nella loro strutturazione fisica nelle memorie di massa.

La fase di progettazione concettuale parte da un insieme di informazioni già parzialmente formalizzate in un documento contenente le specifiche dell'organizzazione considerata,ottenute da una serie di interviste e analisi.
Le interviste sono rivolte ai responsabili a vari livelli della realtà organizzativa di riferimento e ai futuri fruitori.

Le specifiche ottenute dall'analisi delle interviste si suddividono in specifiche riguardanti i dati e specifiche riguardanti operazioni:


  • le specifiche sui dati descrivono le caratteristiche principali delle informazioni che saranno organizzate in un modello,per poi essere registrate nel Sistema Informativo;
  • le specifiche sulle operazioni descrivono quali operazioni la futura utenza dell'organizzazione considerata opererà,e con quali tempi de modi,sui dati considerati.



Una volta fornite le specifiche,la fase di progettazione concettuale prevede lo studio e la messa a punto dello schema concettuale attraverso un modello grafico chiamato modello Entity-Relationship.

La fase di progettazione logica si pone come obiettivo quello di trasformare lo schema concettuale,fornito in ingresso dalla fase precedente,in uno schema logico che contenga la descrizione logica delle strutture dati(tabelle,tracciati record,chiavi,ecc.) in cui saranno registrate le informazioni del Sistema Informativo Automatizzato,che dovranno poi essere fisicamente implementate in memoria di massa nella fase successiva.

Nella fase di progettazione fisica si implementa fisicamente,cioè in memoria di massa,lo schema logico ricavato nella fase precedente.
Il risultato che si ottiene è dato dall'insieme degli archivi e file dei dati(tabelle) in cui saranno fisicamente registrate le informazioni del Sistema Informatico, con una loro ben precisa organizzazione tale da poter gestire al meglio lo scopo per cui sono state progettate.