Le icone in stile 3D sono diventate molto popolari da quando il sistema operativo Windows XP le ha adottate, tanto che sono ormai note su molti siti appunto come icone in “stile XP”. Il tutorial che state per leggere è pensato per Photoshop CS o superiori.
Caratteristiche delle icone 3D

Bordo. Le icone in stile 3D hanno spesso un bordo piuttosto netto, nero o colorato, che le contorna.
Forme. Molto spesso le forme degli oggetti sono arrotondate, prive o quasi di spigoli.
Luci. C’è sempre una fonte di luce “invisibile” (posizionata spesso in alto a destra) che aiuta a delineare le forme tridimensionali. I riempimenti quindi non sono mai a colore pieno, ma si fa largo uso di sfumature (gradienti).
Prospettiva. Per accentuare l’effetto tridimensionale si usa rappresentare gli oggetti con un’inquadratura angolata che ne determina una visione prospettica.
Progettazione

Apriamo Photoshop e creiamo un nuovo documento di 150 pixel di altezza e 150 pixel di larghezza; è una dimensione piuttosto grande per creare un’icona, ma questa grandezza ci permette sia di lavorare ora con comodità, sia di rimandare ad un secondo momento il problema del ridimensionamento. Se si pensa di progettare un set di icone la prima cosa da disegnare è una griglia prospettica; non importa sia identica a quella che vedremo qui sotto, l’importante è che rimanga costante facendo da riferimento per tutte le icone del set.
Per crearla aggiungiamo un nuovo livello sopra il background, prendiamo lo strumento matita di dimensione un pixel, poi con l’aiuto dei righelli disegniamo una riga verticale ogni 10 pixel

Duplichiamo poi il livello (posizionandoci sul livello disegnato nella palette Livelli e premendo CTRL+j sulla tastiera) e ruotiamolo andando sul menu Modifica > Trasforma > Ruota di 90°; il verso di rotazione, naturalmente, non ha importanza.

Ora colleghiamo i due livelli e uniamoli premendo CTRL+e sulla tastiera.

Poi scegliamo Distorci dal menu Modifica > Trasforma.
Trasliamo lo spigolo inferiore destro in alto di circa 40 px e quello superiore destro in alto anch’esso di circa 10px, confermiamo la modifica cliccando sul segno di spunta nella barra della opzioni ed ecco il nostro reticolato reso prospettico

Anche se non si sa disegnare benissimo a mano libera, è sempre meglio fare uno schizzo a matita di quello che si sta per creare: questo ci aiuterà a focalizzare il risultato che vogliamo ottenere, per non perderlo di vista durante la realizzazione.


Iniziamo a disegnare

Prendiamo lo strumento Rettangolo arrotondato (U) e nella barra delle opzioni selezioniamo la seconda modalità: Tracciato.

Su un nuovo livello disegnamo il rettangolo. Poi con Distorci dal menu Modifica > Trasformaincliniamo la forma, aiutandoci anche con il riferimento del reticolato.

Ora, nella palette tracciati, posizioniamoci sul rettangolo e facciamo CTRL+click per trasformare in selezione la nostra forma.
A questo punto torniamo sulla palette livelli e creiamo un nuovo livello. Impostiamo, nella barra degli strumenti, il colore di primo piano ad arancio scuro (R:255 G:128 B:4) e il colore di sfondo ad arancio tenue (R:248 G188 B:102).
Prendiamo lo strumento Gradiente e selezioniamo, nella barra delle opzioni, la sfumatura fra i colori appena impostati e clicchiamo sull’icona della sfumatura lineare.
Torniamo al nostro disegno e creiamo una sfumatura che parta dall’angolo in basso a sinistra e arrivi a quello in alto a destra del rettangolo selezionato.
Ora, senza deselezionare, andiamo sul menu Modifica > Traccia e impostiamo i parametri come in figura 7. Il colore impostato è R:212 G:105 B:0. Confermiamo e deselezioniamo.

Dalla palette Tracciati creiamo quindi un nuovo livello, poi prendiamo lo strumento Rettangolo(non arrotondato) e nello stesso modo in cui abbiamo creato il primo rettangolo arrotondato creiamo questo. Il nuovo rettangolo deve essere contenuto nel precedente, quindi regoliamoci con le dimensioni.

Come prima, usiamo il comando di menu Modifica > Trasforma > Distorci per inclinare la forma seguendo l’inclinazione della griglia.

Ora andiamo nella palette Tracciati, ci posizioniamo sul livello del nuovo rettangolo e lo selezioniamo facendo CTRL+click.

Torniamo alla palette Livelli e creiamo un nuovo livello.
Selezioniamo come colore di primo piano un grigio (R:197 G: 197 B:197) e come colore di sfondo un bianco “s*****” (R:237 G:245 B:245). Prendiamo lo strumento Gradiente e creiamo una sfumatura lineare partendo dall’angolo in basso a sinistra del rettangolo e arrivando a quello in alto a destra.
Senza deselezionare andiamo sul menu Modifica > Traccia e come prima creiamo un bordo attorno al foglio, questa volta di grandezza 1px e di colore R:185 G:185 B:185.


Adesso duplichiamo il livello appena creato premendo CTRL+j sulla tastiera. Andiamo sul menu Filtri > Distorsione curvilinea e diamo alla linea la forma in figura 11.

Per chi ha Photoshop versione CS2, questa stessa operazione si può fare utilizzando il nuovo comando Warp (Alterazione dell’immagine) del menu Trasforma.
Posizioniamo il margine superiore del secondo foglio in modo che combaci con quello sottostante e schiariamolo un po’ utilizzando il comando di menu Immagine > Regolazioni > Luminosità e contrasto. Aumentiamo la luminosità di +25 e confermiamo le modifiche.


Ora dobbiamo creare la clip; questa volta varieremo un po’ il procedimento e lavoreremo con le selezioni invece che con i tracciati.
Creiamo un nuovo livello, prendiamo lo strumento Selezione Ovale e creiamo un ovale piuttosto schiacciato (lungo circa due terzi della larghezza della cartellina).
Ora prendiamo la Selezione rettangolare (M) e tenendo premuto Alt sulla tastiera facciamo un rettangolo che copra (e quindi deselezioni) la metà inferiore dell’ovale.
Sempre con la selezione rettangolare ma questa volta tenendo premuto Maiuscolo sulla tastiera, creiamo un piccolo rettangolo sopra l’ovale.

Ora impostiamo come colore di primo piano un grigio scuro (R: 80 G: 80 B:80) e come colore di sfondo un grigio piuttosto chiaro ( R: 214 G: 214 B:214). Prendiamo lo strumentoGradiente e impostiamo la Sfumatura cilindrica, che creeremo partendo dalla base del rettangolino verso l’alto

Ora facciamo doppio click destro sul livello della clip e creiamo un effetto rilievo.
Impostiamo anche un effetto traccia come in figura 17; il colore per la traccia è R:159 G:159 B:159.
Ora andiamo di nuovo sul comando di menu Modifica > Trasforma > Distorci e sistemiamo la prospettiva della clip come abbiamo già fatto per gli altri oggetti.

Per finire possiamo personalizzare i fogli con delle righe orizzontali o dei disegni. Ovviamente per vedere il risultato finale rendete invisibile il livello con la griglia.

Si puo' anche ridimensionare l'icona a piacere.

Gatto.!.