Come eseguire una installazione pulita di OS X Mountain Lion

  1. #1
    Utente Esperto L'avatar di GattoMalvagio
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Messaggi
    795
    Un sistema come OS X si mantiene veloce e stabile a lungo, anche dopo essere aggiornato. Ma se viene strapazzato in infiniti modi, per esempio installando qualunque applicazione capiti a tiro, indubbiamente ci si potrebbe accorgere di qualche calo di prestazioni. In questi casi, la soluzione migliore è un bel backup dei propri dati, magari con Time Machine, e una pulizia totale del disco rigido, a prescindere dal vostro bisogno di aggiornare il sistema.
    Facendola breve, un Mac non è in grado di smaltire qualunque spazzatura gli venga immessa. Alla lunga (ma molto alla lunga: i tempi sono sensibilmente superiori rispetto a Windows) è necessario ricominciare tutto daccapo, per permettere al sistema di ripulirsi. Questa guida vi aiuterà nell’intento. Staremo lontano dal fissarci su una casistica particolare, cercando di fare, fin dove possibile, una panoramica delle procedure da seguire in base alle varie esigenze. Iniziamo:

    • Eseguire una installazione pulita di Lion/Mountain Lion partendo da Snow Leopard
    • Eseguire una installazione pulita di Mountain Lion partendo da OS X Lion

    Questa sezione della guida interessa chi possiede Snow Leopard e intende aggiornare ad uno dei due sistemi operativi successivi, e chi possiede Lion e vuole passare a Mountain Lion. In questo caso, dopo aver scaricato una copia di OS X Lion o Mountain Lion dal Mac App Store (senza avviare l’installazione), possiamo procedere in due mo
    Modo più veloce (attualmente solo per aggiornare a Lion): questo metodo è il più veloce di tutti, ma per ora funziona solo per l’installazione di Lion e richiede una memoria USB, anche non molto capiente.
    Dopo aver acquistato Lion dal Mac App Store (non è necessario portare a termine il download), scaricate Lion Recovery Disk Assistant ed eseguitelo: in questo modo andrete a creare una unità USB che servirà per cancellare i dati sul disco e installare Lion.

    Con la memoria USB inserita, riavviamo il Mac. Non appena si sente il suono di avvio, premiamo e teniamo premuto il tasto ALT per poter decidere cosa avviare. Scegliamo la modalità Recovery da USB. Una volta entrati nel menu Recovery, non procedete subito con l’installazione del sistema: bisogna prima cancellare tutti i dati su disco. Dirigetevi sulla barra di sistema in alto e individuate Utility Disco. Qui dovrete individuare il vostro disco (non la partizione interna) e premere su Inizializza, dopo aver scelto il nome che prenderà la partizione creata automaticamente e il file system (che dovrà essere Mac OS esteso journaled). Nel caso aveste bisogno di più partizioni, dovrete invece andare sulla scheda Partiziona per selezionare il numero di partizioni in cui dividere l’hard disk.


    Una volta inizializzato l’hard disk, tutti i dati al suo interno verranno eliminati. Chiudiamo Utility Disco, e iniziamo l’installazione del sistema operativo. In questo caso, il sistema provvederà al download di Lion tramite internet.
    Modo veloce universale: sarà necessario copiare l’installazione del sistema operativo su un DVD (link alla procedura) o utilizzando una memoria USB adeguata (link alla procedura). Le guide all’interno dei due link sono valide sia per Lion che per Mountain Lion. Se volete invece che tutto sia creato in automatico, utilizzate LionDiskMaker (va bene anche per Mountain Lion).
    Se avete creato il DVD o l’unità USB di installazione in maniera corretta, basterà riavviare il sistema dopo aver inserito il supporto appena creato e, contemporaneamente al suono di accensione, premere e mantenere premuto il tasto ALT. A questo punto, potrete decidere se avviare OS X dall’hard disk o avviare l’installazione di Lion/Mountain Lion dal supporto inserito. Da qui il procedimento è simile a quello di sopra: inizializzare il disco con Utility Disco e installare successivamente il tutto. Ovviamente in questo caso il sistema non eseguirà il download, ma attingerà dai dati del supporto di installazione.
    Modo lento: è possibile eseguire una installazione pulita anche senza utilizzare DVD o unità USB. Basterà installare Lion/Mountain Lion come semplice aggiornamento, dopodiché, una volta dentro il nuovo sistema, riavviare e tenere premuto ALT. Potremo decidere tra l’avviare il sistema regolarmente e avviare il menu di recupero. Avviando quest’ultimo, ci basterà recarci su Utility Disco (tra le opzioni sulla barra in alto), e inizializzare la partizione (non il disco intero, solo la partizione!) su cui è installato il sistema operativo. Finito questo, sempre dalla modalità di recupero, sarà possibile reinstallare il sistema, questa volta in maniera pulita.
    Lo svantaggio del secondo metodo è che il file di installazione verrà scaricato due volte: la prima, dal Mac App Store del vecchio sistema operativo, la seconda, durante la procedura di reinstallazione all’interno del menu di recupero. Si tratta di un file di installazione di alcuni GB, per cui sarà necessario del tempo.

    • Eseguire una installazione pulita di Lion su di un sistema con Lion
    • Eseguire una installazione pulita di Mountain Lion su di un sistema con Mountain Lion

    Questa sezione della guida interessa i possessori di Lion o Mountain Lion che intendono reinstallare il sistema attuale, cancellando i dati esistenti. In entrambi i casi basterà entrare nel menu Recovery (tasto ALT premuto durante l’avvio del Mac) e, al suo interno, recarsi su Utility Disco, inizializzare la partizione su cui è installato il sistema operativo. A questo punto potrete reinstallare il sistema in maniera pulita.

    • Ripristino da Time Machine

    Una piccola parentesi a riguardo per tutti gli utenti che hanno eseguito un backup con Time Machine. Durante la configurazione del Mac al primo avvio dopo l’installazione, vi sarà chiesto se ripristinare i dati da Time Machine. Potrete farlo tranquillamente, ed è la soluzione più comoda e tranquilla per ritrovare il proprio Mac esattamente come lo si è lasciato. Nonostante venga rimesso dentro tutto ciò che si è cancellato, noterete comunque qualche differenza prestazionale.


    Per i più temerari ed esperti, però, è anche possibile rifiutare il ripristino totale. Seguendo questa opzione, il vostro Mac resterà vuoto e si comporterà esattamente come se fosse la sua prima accensione. Dimenticherà preferenze, password wifi salvate, certificati e quant’altro poteva andare ad arricchire il vostro profilo utente. Se la cosa non vi importa, la ricompensa che riceverete è un sistema pulito al 100% da tutto ciò che poteva causare rallentamenti. Da questa situazione è comunque possibile ripristinare uno ad uno i files importanti da Time Machine. Basterà collegare l’unità, rifiutare la richiesta di configurarla come nuova unità di backup e, dalla icona di Time Machine in alto sullo schermo, selezionare “Sfoglia altri dischi di backup” per entrare nei propri backup salvati. Ribadiamo che si tratta di una soluzione assolutamente da evitare per i meno esperti.
    Ed è tutto. Ci rendiamo conto che alcuni passaggi e alcuni termini potrebbero risultare poco comprensibili per alcuni, ma attraverso i commenti, saremo in grado di assistervi e di spiegare eventuali punti poco chiari. Ovviamente vi ricordiamo che potete scaricare Mountain Lion direttamente dal seguente link:Mac | iSpazio




    Ultima modifica di GattoMalvagio; 13-02-2014 alle 14:23
    Chiedersi se un computer possa pensare non è più interessante del chiedersi se un sottomarino possa nuotare.

  2. #2
    Utente Esperto L'avatar di WoOrMHaCK
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    399
    Vedo che la Apple ti piace molto ahahhaha, comunque si ottima guida
    Moderatore di Tecnogers forum dal 31/10/13, Passato a Super Moderatore il 03/12/13

Termini piu ricercati:

come aggiornare a mountain lion da usb

come installare una copia pulita di osx lion