SCRIVE oggi Giuliano Comici su gaet
PERCHE' NON UN PRESIDIO IPPICO DAVANTI ALL'EXPO' ??
Gentile Direttore,
Le scrivo in preda a molte sensazioni contrastanti e ad una sicurezza. Se non facciamo presto qualcosa di forte, siamo morti. Tutti.
Le sensazioni contrastanti si riferiscono al fatto che martedì ci sarà la prevista manifestazione sotto ai ministeri di riferimento (rigorosamente minuscoli, come usa Zamai: le maiuscole si devono meritare, come il rispetto). Altra sensazione spiacevole è che martedì sarò un "crumiretto" in servizio, visto che la richiesta di spostamento della riunione, fatta al ministero, non è stata accolta. Quando si dice impartire disciplina e regole certe! Il calendario dei prossimi mesi invece può aspettare, come tutte le promesse di questi anni di lor signori in altre faccende affacendati. Bene, anzi male.
Ed in più voglio dichiarare la mia "anarchia", nel senso che - oggi come oggi - non mi sento di partecipare nè per Ihra, nè per Lega, nè per altri, convinto che entrambi (tutti) sono validi progetti, convinto che da entrambe (tutte) le parti (non ho - ancora - scritto "fazioni") ci siano ottime persone, ma anche ingombranti paracarri del passato. Però abbiamo una possibilità di provarci e desidero condividerla con tutti i lettori, sperando che ne facciano un passa parola, un sondaggio sulla Vostra testata, visto che dalle mie parti (il NordEst) già ho sentito dire che Roma è lontana da raggiungere (così diranno che l'ippica raccoglie solo quattro gatti). La domanda, che rivolgo in primis ai sindacalisti che hanno firmato i comunicati ultimi (non conosco di persona i Sigg.ri Tarlini, Magnifico e Marziale) e poi a tutti gli altri COMPONENTI (non rappresentanti) delle Categorie è la seguente: PERCHE' NON PROVIAMO AD ORGANIZZARE TUTTI UNITI UN PRESIDIO PERMANENTE DAVANTI ALL'EXPO?
Siamo almeno 100.000 persone interessate ed impiegate nel settore? Bene: i Sindacati chiedono che sia autorizzata la manifestazione. Anzichè il "solito" corteo davanti a palazzi indifferenti e menefreghisti, oppure anzichè il tendone davanti alla fabbirca chiusa, dove da anni non passa più nessuno, un bel centro pieno di vita (e di cavalli), in zona dove si parla di agricoltura, visibile anche all'Estero, pulsante di gente (nostra ma anche altra), che dura per altri quattro mesetti, quindi possiamo organizzarci, coordinarci, fare i turni, scrivere volantini, mostrare video, persino offrire da bere!, visto che molti maggiorenti del nostro mondo non sono proprio alla canna del gas e producono pure nettare pregiato (o mozzarelle). E, dando prova di unità A PRESCINDERE dai progetti e dalle deleghe fiscali, proviamo prima a salvare tutti insieme il nostro mondo dalla sordità della politica, e poi discuteremo fra bianchi e neri sperando di non degenerare in guelfi e ghibellini. Se rammento bene il latino "primus vivere, deinde philosophari" ci hanno insegnato. Proviamo a metterlo in pratica.
PRESIDIO FISSO davanti all'Expo, ai sindacati piacerebbe, se non altro per dire al premier che fanno qualcosa di "moderno" e non sono inutili, noi ci faremmo conoscere assai meglio con poco sforzo e, coordinando bene i turni, diciamo che una cinquantina di persone ogni giorno potremmo anche riuscire a metterle insieme, come si dice "H24" chiedendo al ministromartina (è scritto volutamente così) di venire a darci un salutino, visto che sta da quelle parti.
Che si parlino, Sandi e Grassi, D'Alesio, Meli, Grizzetti, Masini, Gragnagniello, Mazzarella, Mattii, Melzi, ecc., gli uomini del trotto, del galoppo e degli ostacoli. Io, per un paio di giorni interi, mi dò fin da ora volontario. E se c'è da raccontare qualcosa ai nostri concittadini tenuti all'oscuro di quel che ci sta succedendo, sono pronto a mettere la mia piccolissima penna a disposizione. Non posso tradurre in inglese o nelle tante altre lingue del mondo che si parlano in questi mesi a Milano Rho, ma sono certo che moltissimi altri ippici di buona fede e buona volontà possono provvedere al meglio. Crediamoci!.
Giuliano Comici


Discussione iniziada da king1987nella categoria Tondino nella data di 22-06-2015 11:48.