22/04/2016
INGORGO di GRAN PREMI..ANCHE L'EUROPA NON SA ARMONIZZARE IL CALENDARIO.

Quello che succede a volte in Italia, pare incredibile ma accade in cercti casi in maniera anche peggiore in Europa. Se infatti il calendario dei Grandi Premi Italiani è a volte poco razionale, c'è da dire che almeno sui Gruppi I si è consolidata la necessità di tenere le grandi corse ben distanziate tra loro. Stesso discorso non si può fare per l'Europa unita, che al trotto evidentemente non è affatto legata. Tra sabato prossimo e domenica primo maggio, vivremo infatti gli otto giorni più assurdi della programmazione Europea. Si comincerà con l'Atlantique di sabato a Vincennes, pe poi arrivare al sabato terribile, quello del 30 aprile in cui si disputeranno nello stesso girono l'Olympiatravet in Svezia e l'Ex Etain Royal in Finlandia, ventiquattrore prima del Gran Premio Lotteria di Agnano. Quattro corse di gruppo I per anziani internazionali in otto giorni, roba da guinnes dei primati, e fatto purtroppo che si sta verificando da anni. Un ingorgo di Gruppi I che finisce per penalizzare Agnano, che ha la formula batterie e finale e che è geograficamente lontana. Quest'anno però la società di Napoli si è giocata alla grande la partita, ed è riuscita a strappare alla concorrenza due calibri da novanta come Oasis Bi e Voltiguery de Myrt, che assieme a Pascià Lest, Princess Grif, Quick Fix e gli altri, riportano il Lotteria in cima a questo weed end infuocato.
da anact.it


Discussione iniziada da king1987nella categoria @ChorseNews nella data di 23-04-2016 11:09.