E' primavera e sono ripartite le passeggiate al sole dei pagliacci della politica. Li vedi e li senti dappertutto, c'e' chi azzarda addirittura comparsate in trasmissioni di gossip sportivo, cosa si fa' per qualche manciata di voti in piu'.
Li vedi serafici con sguardo sorridente girare per le strade di Roma, ammirando i disastri che loro stessi hanno creato in 20 anni di politica allo sfascio. Visitano quartieri popolari, pensionati, gli sfortunati, cosi' recita il monologo ormai da tempo, quello necessario per ricevere l'incarico e poi far cadere tutto nel dimenticatoio.
Cosa faremo senza di loro.


Discussione iniziada da truman IInella categoria Attualità nella data di 16-04-2016 20:03.