ciao a tutti, apro questa piccola provocazione solo per notare le stranezze del calendario ippico nostrano, gia da diversi anni ci sono molti nati in meno e questo di conseguenza si riflette sui partenti e quindi di solito le corse con pochi partenti e con scuderie con più cavalli nella stessa corsa rendono di solito le corse ingiocabili ed il movimento ne risente tenedo presente che per fare un programma di una giornata di corse non serve essere delle persone con un q.i. superiore a 151 poi ci sono vari strumenti che aiutano come i programmi per computer ed allora che senso a far correre nella stassa giornata campi come foggia e taranto o roma ed aversa e nel galoppo proponendo nello stesso giorno milano pisa e roma oltre che treviso, comprendo che gli ippodromi più giornate hanno più soldi ricevono, ma credo che se si puo fare una programmazzione diversa ne guadagnerà tutto il mondo ippico, e non credo che servano soldi per fare un programma migliore.


Discussione iniziada da il gattonella categoria @ChorseNews nella data di 21-03-2016 14:43.