Leggo con soddisfazione che un senatore ha chiesto l'annullamento delle recenti modifiche al regolamento delle corse. Ritengo la cosa urgente per quanto riguarda gli anziani. Infatti basta vedere il numero di partenti nelle loro corse che sono sempre più numerosi (al contrario di quelle per puledri)ma quello che è profondamente sbagliato è dato dal fatto che le "chiamate" degli anziani permettono a cavalli di alto livello di correre assieme a cavalli di infima categoria e ciò oltretutto è ulteriormente abbruttito dalla possibilità per i primi di estrarre un numero basso e diventare favoriti netti della corsa con quote esageratamente basse; ciò si è ulteriormente aggravato dalla eliminazione delle categorie - che avevano sì bisogno di qualche modifica ma che alla fine erano accettate da tutti -. Mi sembra che se proprio non vogliamo reintrodurre dette categorie sarebbe il caso di prendere in esame il discorso delle classifiche (magari all'interno di gruppi il più possibile omogenei) per evitare il sorgere di problemi di cavalli strafavoriti che se uno li gioca e vincono rivede a malapena i propri soldi ma se perdono (e può succedere nelle corse) non c'è modo di rifarsi; questo a tutela del giocatore che dello spettacolo. Poi si potrebbe parlare di tante altre cose ma questa mi sembra la modifica più immediata da farsi.


Discussione iniziada da pippolonenella categoria Il Trotto nella data di 17-03-2016 12:48.