Il governo Renzi attua una manovra per salvare 4 banche "gravemente malate" e i loro dipendenti.

Al tempo stesso i correntisti di queste banche che erano stati invogliati dai loro referenti (direttori di filiale, funzionari, consulenti) ad investire in "prodotti sicuri" quali le loro obbligazioni subordinate e che hanno perso i loro risparmi di una vita ritrovandosi in mano carta straccia di nessun valore, ora si sentono lasciati soli
a meno che Padoan non presenterà un emendamento al DDL di Stabilità 2016 per dare un po' di ossigeno anche ai piccoli risparmiatori stangati.

il 1°/1/2016 entrerà in vigore anche in Italia il cosidetto "Bail In" un metodo attraverso il quale saranno chiamati a ripianare le situazioni critiche del sistema bancario gli azionisti, gli obbligazionisti (sia possessori di obbl. subordinate che obbl. normali) e i correntisti che hanno depositi liquidi superiori ai 100.000 euro sul c/c

lo scenario del rapporto "cliente-banche" si sta evolvendo rapidamente e tutto mi lascia pensare che il rapporto fiduciario si inclinerà sempre di più nel futuro.


Discussione iniziada da galoppo hold emnella categoria Attualità nella data di 11-12-2015 11:27.