01/11/2015
ENTRO 15 GIORNI IL MEF "DEVE" BONIFICARE AL MIPAAF I SOLDI DEL CREDITO IVAaltrimenti ci si ferma ..per asfissia

Da oggi 15 giorni per un bonifico che può scongiurare la serrata
Oramai il popolo ippico aspetta il 15 novembre quasi rassegnato. Durante la giornata dell'Orsi Mangelli, qualche professionista addirittura ci ha parlato di uno stop necessario per riprendere fiato e non fare debiti. Quel che è stato giustamente prospettato per tempo dal dirigente Dott. Gatto, non è infatti un taglio o una riduzuzione di attività, ma l'oggettivo esaurimento dei fondi a diposizione. Una situazione che già è stata vissuta nel 2012, e con eccesso di leggerezza ignorato. Tre anni fa infatti si continuò a correre sapendo che non ci sarebbero stati i soldi al palo, oggi questo errore non si può fare. Il motivo di una probabile pausa è il mancato arrivo del credito Iva nei conti correnti dell'ippica, senza cui non è possibile autorizzare spese che sarebbero fuori bilancio. Una situazione destinata a risolversi, in quanto non è in dubbio il trasferimento della cifra dal Mef, ma che per la sua natura di entrata straordinaria può essere contabilizzata solo all'effettivo arrivo. Ora, e ancora una volta non resta che appellarsi ai referent politici per sbloccare la situazione, spingendo per far giungere nelle casse del Mipaaf il bonifico del Mef entro quindici giorni. Diversamente non si tratterà di sciopero, o di serrata, ma per la prima volta nella storia dell'ippica italiana non si correrà per mancanza di soldi al palo, che non è una bella storia da raccontare.
anact.it


Discussione iniziada da king1987nella categoria @ChorseNews nella data di 02-11-2015 09:39.