Ho letto su T&T l'articolo di Antonio Berti su Firenze e Le Mulina.
Antonio é da sempre un grande giornalista, un'enciclopedia vivente riguardo il trotto Toscano e non (sbaglia solo quando parlando di Italo Nincheri dice che morì guidando Rivale OB :D) e, altro pregio, non ha peli sulla lingua.
Guarda caso proprio ieri sono stato a Firenze dopo tanto tempo. Dopo aver sbrigato un paio di cosette son voluto ritornare su dei luoghi tanto amati: il Mercato Centrale, via dell'Ariento, via Sant'Antonino. Mi é venuto un gran magone. L'idea era quella di pranzare come una volta da "Palle d'Oro" o da "Zà Zà" ma sono scappato via.
Con ancora nel naso l'odore nauseabondo di fritto di chissà cosa (che bello l'odore dei coccoli e della pattona di una volta) prima d'imboccare l'autostrada il passare da Le Mulina era d'obbligo. Anche qui un gran magone.
Durante il viaggio di ritorno in Romagna tanti ricordi e la voglia di scrivere qualcosa. Antonio Berti mi ha anticipato :clap


Discussione iniziada da Pratonella categoria Chorse Bar nella data di 22-10-2015 21:55.