WOLWEGA-OLANDA GRAN PRIX DELL'UET

BOLD EAGLE sul tetto d'Europavince facile il fglio di Ready Cash

..ha passeggiato sui coetanei europei, non si potrebbe descrivere diversamente la facilita' con cui ha disposto degli avversari nella finale del Grand Prix de l'Uet a Wolvega. Solo un minimo di apprensione per una certa riottosita' in allineamento, per il fatto di essere andato un po' animato dietro le ali dell'autostart. Una volta che il mezzo meccanico ha staccato e' stato chiaro in pochi secondi che eventuali trappole tattiche da parte degli svedesi erano fantasie allo stato puro. Bold ha saltato Flex Lane e Al's Winnermade come birilli, il successivo scambio per favorire il secondo posto della compagna di training Billie de Montfort una semplice cortesia, forse punibile con ammenda (in Italia lo sarebbe), forse no, quisquilie. Qui siamo davanti ad un campione che si candida a crack assoluto. Ma il patentino per diventare tale e' ancora privo di timbri. Amerique, Elitlopp, International Trot. Questi gli orizzonti futuri di Bold Eagle, sperando che non si rinchiuda dentro le mura di casa come fu per il suo superbo padre, Ready Cash. Non si azzardino a privarci di sfide con i Robert Bi e i Nuncio di turno su piste anche diverse dalla nera di Vincennes. Non sarebbe giusto. Per il momento, oltre che per la gloria, questa finale dell'Euroderby ha avuto anche una valenza economica importantissima. Infatti con il ricco primo premio guadagnato oggi Bold Eagle si e' garantito la certezza di poter essere nella starting-list del prossimo Amerique senza dover affrontare ulteriori esami, come ad esempio il Criterium Continental, che comunque Bold probabilmente correra' e vincera', per confermare che, almeno tra i 4 anni, il trono ha un solo re. Indiscusso ed indiscutibile.
da Trotting Europe


Discussione iniziada da king1987nella categoria International Trot nella data di 18-10-2015 21:09.