Da oggi (rectius ieri sera) il grande calcio torna ad essere il "leone" mangia-ippica..Nessun rilievo alle "corse dei cavalli che girano" relegate all'ultimo posto dell'attenzione del fine settimana con minimo interesse da parte di noi datati e intolleranti paleo-panda.Ci saranno oggi corse a Roma e Montecatini ma la soglia di attenzione su tali eventi da parte di tanti e ' pari allo zero meno.Di contro il grande tennis italiano sembra resuscitato per le imprese delle (anziane ) ragazze agli US open e del pur incostante Fognini.Tanti ex appassionati ippici (dopo essersi ampiamente rotte le p..le si son convertiti al tennis


Una considerazione.

Neanche il sottoscritto,che guarda i cavalli che "girano" (frase di riferimento sulle corse ippiche dell'italiano medio ) segue piu' con costanza le competizioni ippiche.Non voglio dire che questo sia indicativo ,ma..

Peraltro.Il giornale di riferimento neanche perviene nella bella isola e le "informazioni" sono ricavate attraverso questo magnifico sito (ormai alla frutta) e la visione ogni cento anni sul campo delle competizioni.cio' oltre alla splendida visione del canale 220.

Anche su chorse (sito che ha favorito attenzione e perché noinduzione alla scommessa)la crisi è nera.solo lamentositutti fuggiti e poca voglia da parte dei sopravvissuti di farsi carico di un lavoro che si appalesa improbo e probabilmente inutile

ci si avvia a diventare "sport di nicchia".

Ma per chi? e con i soldi di chi ?


Discussione iniziada da Liquigasnella categoria Trotto "Tricolore" nella data di 12-09-2015 08:17.