Stamani sento una tremolante e pensierosa Bindi a La7 intervistata malgrado le sue evidenti titubanze sulla riunione che si è svolta ieri sera in commissione antimafia con Gabrielli, secretata, in merito alla situazione ladronesca del comune di Roma.
Commissariamento sì ?
Commissariamento no?
Risponde la Bindi ( riassunta) : "la situazione è grave, gravissima; gli sforzi del comune ci sono stati, sono stati cambiati importanti assessori; ma noi non possiamo fare nulla.
Sono decisioni politiche che spettano al parlamento, ma non credo siano di facile attuazione inquanto la figura di che seguirebbe al commissariamento avrebbe livelli planetari. "
Sti politici andrebbero svegliati a badilate in faccia tutte le mattine, e invece sono loro a tirarle a noi, mi scapperebbe pure una madonna finale come rafforzativo alla frase ..
Cioè mi chiedo: questi che magnano milioni se non miliardi in mazzette bustarelle piaceri e creste varie di soldi NOSTRI , sudati, senz'altro non rubati, a gente oltre il limite del pagare, producono un "fastidio" minore rispetto ad uno scioglimento per mafia di un comune di ladri e corrotti che mediaticamente guasterebbe l'onorabilità di un paese. Allora basta la facciona corrucciata di una povera Bindi ( che non è peggio della media ) in tv e tutto resta come è ?
Ma di quale onorabilità si stà parlando? di chi? di un popolo che fa la fila per avere il vantaggio sottobanco dal politico di turno? di genti incapaci di accogliere tre straccioni e sistemarli civilmente, degnamente?
Parliamo dell'onorabilità di una, per fortuna sempre più rara, classe di studiati che si indignano al primo aggettivo forte o fuori posto ma incapaci di urlare il loro schifo?
Poi sento, sempre dalla povera baciapile : " la legge sullo scioglimento per mafia dei comuni, è fatta per i piccoli comuni, tipo quelli della Locride "
Il mio stupore è immenso , mi torna in mente quello che leggi sulla testa dei magistrati : la legge è uguale per tutti !
Non scioglieranno il comune di Roma, la capitale, la sede del parlamento, per vergogna.
Bè che sappiano i nostri ovattati parlamentari del menga, che nei microscopici comuni dove tutti ci si conosce, che non è meglio nè diverso. Siamo noi i corrotti/corruttori e alla testa c'è un gruppo che fa ancora peggio, perdipiù incapace di correggere. Che paese di che siamo diventati. :ciao:WP



Discussione iniziada da wilsonpickettnella categoria Attualità nella data di 06-08-2015 11:00.