Dopo i dati di oggi, negativi, il "nostro" partorisce questo pensiero nel merito:

Renzi: «Bene che gli sfiduciati tornino a crederci»
Commentando i dati al termine del Consiglio dei ministri, il premier Matteo Renzi ha riconosciuto che ci sono «aspetti positivi e negativi» e che c’è «ancora molto da fare». E ha sottolineato come dall’inizio dell’anno «crescono sia gli occupati che i disoccupati» spiegandolo così: «Quelli che sono gli sfiduciati tornano a crederci, aumenta il numero delle persone di chi ha trovato il posto di lavoro, ma anche di chi lo sta cercando. Questo è il segnale di una piccola ripartenza».
Il Sole 24 Ore - leggi su A giugno 22mila occupati in meno rispetto a maggio. La disoccupazione sale al 12,7% - Il Sole 24 ORE


Un giorno potro' dire: "Io c'ero."


Discussione iniziada da Lucanella categoria Attualità nella data di 31-07-2015 20:08.