Impiegati sostituiti dai terminali in Francia

Dal 1° settembre 2015 sugli ippodromi parigini non ci saranno più i "guichetiers"; gli impiegati addetti alla ricezione delle scommesse. Sono ( o dovremmo dire erano poco più di 200). Si alternavano dovunque . Eravamo abituati a ritrovarli ora qui ora là nei vari ippodromi parigini,come pezzi di una immensa scacchiera; Presenze costanti come elementi di arredo urbano .
Visi noti; espressioni conosciute; riducevano la distanza spaziale tra giocatore e scommessa. Intrattenevano rapporti di familiarità, amicizia, cordialità con i turfisti abituali .
I "guichetiers" verranno sostituiti dai "bornes" ( i terminali elettronici per le scommesse fai da te) e dai "voltigeurs" (gli avvoltoi), che si aggirano tra il pubblico delle tribune per stimolare la scommessa dei più pigri. E' un mondo di presenze, di relazioni che scompare; l'approccio al gioco delle corse dei cavalli sarà più asettico ,impersonale e neutro; qui dove pure si avverte la mancanza degli allibratori . Le agitazioni, gli scioperi, le assemblee nulla hanno potuto contro la risoluta determinazione delle società di corse parigine. Siamo dalla parte dei perdenti . Tuttavia non è difficile comprendere la necessità di trovare soluzioni nuove. Continuando a fare quello che si è sempre fatto si continua ad ottenere i medesimi risultati. Già, quali sono i risultati?
In Francia le scommesse sugli ippodromi sono in discesa precipitosa (1 milione di euro in meno al mese). Gli ippodromi francesi attirano un numero di spettatori sempre minore c'è un vocabolo che rende il fenomeno e ne restituisce drammaticamente l'ampiezza : "desertification". A parte il meeting d'estate a Deauville , le notturne di Cabourg o qualche meeting (Craon , Vichy) è palpabile dappertutto la caduta verticale delle presenze .
I turfisti più giovani saranno a loro agio con gli apparecchi informatici.I più anziani incontreranno -presumibilmente- difficoltà. Le società di corse contano di fidelizzare i possessori di carte bleu e di carte PMU. Nella fase di avvio gli scommettitori saranno aiutati da assistenti col compito di fluidificare le giocate; così fa Air France negli aeroporti. In caso di vincita i "bornes" restituiranno un buono : potrà essere utilizzato per nuove scommesse; oppure potrà essere cambiato all'uscita alle apposite casse (come al casino).
Finora era possibile farsi rimborsare le scommesse fino alla partenza della corsa. Con le nuove macchinette non sarà più consentito (ci sfugge il motivo) .
Non sempre cambiare equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna cambiare.

Islero - gaet


Discussione iniziada da king1987nella categoria Tondino nella data di 25-07-2015 11:05.