Trucchi Root Android in un Click per quasi tutti i Modelli
Avete appena acquistato uno smartphone o un tablet Android e state cercando una guida per ottenere i permessi di Root sul vostro dispositivo?
Il Root di un dispositivo Android è la stessa cosa del Jailbreak per l'iPhone o l'iPad e dopo averlo effettuato sarà possibile ottenere il pieno controllo dello smartphone, quindi si potrà effettuare qualsiasi tipo di modifica: installare ROM personalizzate, utilizzare temi e pacchetti di icone trovati su internet per modificare l'interfaccia, effettuare un backup completo e altro ancora.

La maggior parte degli utenti Android crede che il processo per ottenere i permessi di root sia lungo e complicato, in quanto ogni modello di telefono ha un metodo specifico per ottenere i permessi di root, ma dovete sapere che esistono anche soluzioni più facili che consentono di effettuare il root Android in modo semplicissimo.


Come KingoApp, un software per Windows grazie al quale è possibile ottenere i privilegi di amministratore su Android in modo facile e veloce su tutti i cellulari più diffusi, compresi Nexus 4, HTC One, Galaxy S4, Xperia Z, LG Optimus e tanti altri che trovate elencati in QUESTA PAGINA.

Utilizzando questa applicazione non c'è bisogno di scaricare alcun pacchetto speciale per lo sblocco, ma tutto ciò che serve per ottenere l'accesso root su Android è una connessione internet.

Come Rootare Android con Kingo

Prima di tutto è bene effettuare un backup completo di tutti i dati del dispositivo.
Poi scaricare e installare l'applicazione Kingo Android Root sul vostro computer Windows, tramite il link che trovate a fine articolo.
Poi attivare l'opzione "Debug USB" sul telefono andando su Impostazioni-> Applicazioni-> Sviluppo (oppure Impostazioni-> Opzioni di Sviluppo) e spuntando la relativa casella.
A questo punto avviare l'applicazione Kingo sul desktop di Windows e collegare lo smartphone o il tablet al computer tramite il cavo USB originale e dopo il messaggio di collegamento avvenuto basterà cliccare sul pulsante "Root" e sedersi e attendere che l'applicazione faccia il suo dovere.
Una volta terminato il processo apparirà un messaggio che conferma la riuscita del root.

L'applicazione consente inoltre l' Unroot dei dispositivi, quindi se avete effettuato il root ma volete eliminarlo potrete utilizzare l'opzione "Unroot".

Link: Kingo Root Tool