Stamattina ho cliccato su una pubblicità ed ho torvaato un sito (non credo di poter fare spam) che mostrava un video introduttivo in cui parlava di quali sono gli alimenti che obbligano il nostro corpo a trattenere i grassi invece che bruciarli.

Tra questi citano la margarina (che può sembrare strano ma che consigliano proprio di sostituire col burro proprio perché più sano, anche se può sembrare paradossale), la pasta, il pane (anche quello integrale) i succhi di frutta, il mais e la soia e derivati perché prevalentemente OGM, a quanto pare gli OGM in particolare stimolano il nostro corpo a trattenere i grassi, hanno parlato anche di abitudini sbagliate a colazione come le paste e/o cornetti, biscotti

A quanto pare in realtà non è tanto una questione di eccessi, è proprio un problema derivante dal fatto che il nostro corpo non riesce a bruciare i grassi come dovrebbe perché stimolato nel modo sbagliato, mentre invece bere il tè verde ha l'effetto contrario, permette al corpo di bruciarli, inoltre anche se era solo un video introduttivo finalizzato a vendere ricette hanno anche detto che mangiare i legumi può calmare il senso di fame per evitare di mangiare troppo a cena (infatti io proprio per evitare di svegliarmi affamato durante la notte mangio primo e secondo a cena e solo il primo a pranzo) e da quello che dicono sono arrivati a questa soluzione partendo dalle diete ingrassanti, invertendole.

Ne ho parlato con mia sorella, perché io sono in sovrappeso, mentre lei invece è proprio grassa, lei infatti beve parecchi succhi di frutta, che da quel che dicono sono più nocivi delle bevande gassate, quindi abbiamo comprato il tè verde in bustina (per lo scopo non ci fidiamo tanto di quelli confezionati in bottiglia) ed abbiamo deciso, almeno finché non raggiungeremo il nostro scopo, di non mangiare più la pasta (in realtà non mangiamo mai il pane, anche se ogni tanto ci concediamo pizza e/o focacce, che da quello che si è capito hanno gli stessi effetti nocivi) e di sostituirla con insalate, riso e farro. E di mangiare primo e secondo a pranzo e solo un secondo a cena insieme ai legumi (questo anche quando ricominceremo a mangiare la pasta) infatti non hanno minimamente citato nocività delle carni a riguardo, quindi se ne deduce che se ne possa mangiare quanta se ne vuole seguendo questa particolare dieta dimagrante, infatti dicono che non è necessario farsi mancare nient'altro, anche se contenente zuccheri (senza esagerare però) anche perché hanno detto che anche la totale astensione dagli zuccheri ha l'effetto nocivo di portare il nostro corpo a trattenere i grassi, gli zuccheri se non sbaglio si trovano naturalmente anche nella frutta, io non ho intenzione di aggiungere lo zucchero al tè verde per sicurezza, ma penso di poterne assumere quanto basta considerando che non mi faccio mancare ghiaccioli, yogurt (seppur magri dello zucchero deve pur esserci) e magari qualche volta qualche caramella.

Avevo già iniziato a ridurre la pasta dalla mia dieta vedendo quanto è dimagrito il fidanzato di mia cugina che era ingrassato dopo aver smesso di fumare (adesso è persino più snello di quando era un fumatore) perché mi aveva detto di aver tagliato con pasta e pane, che infatti, guarda caso, anche in quel video introduttivo erano stati "messi al bando".

Voi cosa ne pensate? Il ragionamento fila anche per voi?


Originariamente scritto da Half shadow nel forum Salute e medicina in data 01-08-2015 22:20.
fonte: di più..